Recensione Gli Emozionari: la collana Disney che spiega le emozioni ai bambini

Educare i bambini ai sentimenti è una sfida davvero molto importante che da diversi anni anche la Disney ha deciso di intraprendere. La nuova società multinazionale da molto tempo si sta occupando di realizzare prodotti adatti a tutta la famiglia, facendo però particolarmente attenzione a quelle che sono le esigenze dei più piccoli. Da Topolino, fino alle storie più recenti, la Disney ha avuto la capacità di riuscire a restare al passo coi tempi reinventandosi giorno dopo giorno.  Editoria, parchi divertimento, film e gadget: Disney riesce a creare un vero e proprio mondo parallelo in cui i bambini possono divertirsi, sognare e sentirsi al sicuro.

Shop consigliato

Avendo un grande impatto sui bambini, la Disney da qualche tempo ha deciso di fare un passo avanti anche per cercare di aiutare, sotto l’aspetto psico-pedagogico, i genitori su di un tema sempre difficile e delicato d’affrontare: le emozioni dei bambini.

Con questo obiettivo nasce, dunque, la novità editoriale “Gli Emozionari”: una colonna di libri pubblicati da Giunti editore, che hanno lo scopo di favorire l’educazione dei bambini a i loro sentimenti. Quattro storie ben diverse concentrate sui sentimenti e che vedono protagonisti personaggi Disney ben conosciuti e amati dai bambini. Scopriamo più dettagliatamente com’è suddivisa questa collana, la sua utilità e come aiuta genitori e figli ad affrontare le emozioni.

recensione-gli-emozionari-disney

La sfida psico-pedagogica lanciata da “Gli Emozionari”

“Gli Emozionari”, grazie a delle storie illustrate, si propongono nel far capire ai bambini quanto sia importante rispettare i propri sentimenti e cercare di gestirli.

Questa collana è composta da 4 libri dove personaggi noti al pubblico infantile mostrano le emozioni principali che i bambini provano ed affrontano, maggiormente, nella quotidianità.

GRRR… CHE RABBIA

Uno di questi fantastici libri porta il titolo “GRRR… CHE RABBIA” e vede come protagonisti i personaggi del film “Inside out”, molto amato da grandi e piccini.
Questi personaggi mostrano delle emozioni, come rabbia, gioia e tristezza, spiegano il modo in cui esse siano in grado di guidare la mente di una ragazzina e illustrano il modo di gestirle.

VORREI UNA COCCOLA

Un altro libro della collana “Gli Emozionari” è invece dedicato a Dori, la famosa pesciolina smemorata di “Alla ricerca di Nemo”.

Nel libro “VORREI UNA COCCOLA”, Dori, insieme al suo amico Nemo, riesce a far capire ai più piccoli quanto sia necessario essere aiutati dagli altri per superare i momenti difficili, quanto sia importante non ferire i sentimenti degli altri e quanto sia bello e gratificante manifestare affetto con degli abbracci.

LE PICCOLE COSE CHE MI FANNO FELICE

Poi vi è un libro dedicato a “La bella e la bestia”: “LE PICCOLE COSE CHE MI FANNO FELICE”.
In questo racconto, la protagonista Belle impara a gestire la sua gioia e a godersi tutte le bellezze che la vita offre trovandole anche nelle piccole cose.

MI FAI SENTIRE UNICO

Infine, il libro “MI FAI SENTIRE UNICO” è dedicato ad Olaf, il simpatico pupazzo di neve di “Frozen”.
In questa narrazione, Olaf affronta molte emozioni e fa capire ai bambini l’unicità di ogni singola persona e l’importanza di rispettare sé stessi e gli altri.

recensionegli-emozionari-disney

La morale dei libri della collana “Gli Emozionari”

Questa collana di libri, oltre a voler aiutare i bambini nello sviluppo emotivo, vuole guidarli anche nello sviluppo delle personali abilità sociali ed è particolarmente indicato per i bambini dai 4 anni in su.

Grazie a determinati spunti editoriali e alle storie semplici, ma divertenti, questa collana della Disney si propone di mostrare ai bambini dei sentimenti che spesso vengono repressi, vissuti in malo modo e gestiti negativamente e mostra come riconoscerli, imparare a viverli e gestirli positivamente.

“Gli Emozionari” però sono rivolti a tutta la famiglia: oltre ad offrire una morale su cui i bambini possono riflettere, capire e raccontare sé stessi, ogni libro rivolge anche dei consigli ai genitori e alle famiglie, così da dare una mano nella gestione delle emozioni dei propri bambini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here